Papa Francesco: «Sesso non è mostro, serve educazione nelle scuole»

di Redazione

Il Pontefice di ritorno da Panama precisa che «un’educazione sessuale piena di colonizzazione ideologica distrugge la persona». Tuona poi contro i «cattolici ipocriti che vanno tutte le domeniche a messa ma poi non pagano la tredicesima, ti pagano in nero, sfruttano la gente»

Papa Francesco, di ritorno da Panama, sull'areo che lo sta riportando in Italia, durante la conferenza stampa ha dichiarato ai giornalisti: «Nelle scuole bisogna dare un'educazione sessuale, il sesso è un dono di Dio, non è un mostro, è un dono di Dio per amare.  Che poi alcuni lo usino per guadagnare soldi – ha continuato -  o sfruttare è un altro problema. Ma bisogna dare un'educazione sessuale oggettiva, senza colonizzazione ideologica. Se inizi dando un'educazione sessuale piena di colonizzazione ideologica distruggi la persona». 

Secondo il Papa l'educazione sessuale dovrebbe «far emergere il meglio dalle persone e accompagnarle lungo la strada. Il problema – ha avvertito il Pontefice - è il sistema: quali maestri si scelgono per questo compito e quali libri di testo. Ho visto qualche libro un po' sporco. Ci sono cose che fanno maturare e cose che fanno danni».