David Lynch in cattedra: farà dei corsi di cinema online

Il sito MasterClass.com proporrà una serie di 13 lezioni del regista statunitense. Con un contributo di 100€ si potranno vedere e ascoltare le riflessioni su cinema e creatività di Lynch, ma anche dialogare con lui via email, avanzando proposte e chiedendo suggerimenti

Per molti cinefili si potrebbe realizzare un sogno: una lezione tête-à-tête con David Lynch. E chissà che non sia l'occasione. per fanatici e non del regista statunitense di ricevere chiarimenti sugli aspetti più oscuri di alcuni suoi capolavori come Mulholland Drive o la recente seconda (ma che in realtà è la terza) stagione di Twin Peaks, uscita a vent'anni dal lancio della serie.

Ma come sarà possibile "avvicinare" l'inavvicinabile Lynch? Il regista terrà 13 lezioni del programma didattico online MasterClass.com. Lynch racconterà il suo cinema: da dove nascono le storie che lo ispirano, come le elabora per trasformarle in un prodotto cinematografico e come funzionano i suoi set. Oltre ad assistere alle lezioni, i partecipanti potranno dialogare con l'autore di Velluto blu via mail: potranno ricevere consigli e avanzare proposte. 

David Lynch in cattedra: farà dei corsi di cinema online foto 1

Una foto di scena del film 'Mulholland Drive' di David Lynch – ANSA

Per iscriversi basterà registrarsi sul sito pagando la quota di 200€ all'anno che garantisce l'accesso a tutti corsi online proposti da Masterclass, fra cui quelli tenuti, a titolo di esempio da Martin Scorsese, Jodie Foster, Werner Herzog, Ron Haward e Spike Lee. Con un contributo di 100 euro, invece si può partecipare a un singolo ciclo di lezioni. In realtà Masterclass propone da diversi anni questo tipo di pacchetti di lezioni con i più importanti registi e fotografi.

Che David Lynch abbia deciso di mettersi in cattedra, con la possibilità di interazione da parte degli studenti, è però più significativo rispetto ai collegi citati. Personaggio schivo e introverso, Lynch non si è molto spesso reso disponibile al racconto del suo cinema: significativamente in Twin Peaks lo stesso Lynch interpreta un personaggio affetto da sordità: una sorta di metafora del suo rapporto con tutto ciò che sta attorno all'opera d'arte cinematografica.

Ora il regista di Strade perdute e del commovente Una storia vera sembra volersi aprire al pubblico dei suoi fan e degli studiosi della sua opera. Attendiamo i numeri, se saranno resi noti, delle adesioni alla masterclass di Lynch: e di sapere se saprà superare la sua "sordità" nei confronti del pubblico e rispondere alle potenziali migliaia di voci dei suoi estimatori. 

Leggi anche