L’Italia delle scuole e delle città, così diversa da quella del congresso di Verona

di OPEN

Mancano pochi giorni al tanto dibattuto Congresso delle Famiglie di Verona. Ma l’Italia vera non ci sarà

Abbiamo parlato tanto degli argomenti e dei relatori del Congresso Mondiale delle Famiglie di Verona, che si apre venerdì 29 marzo. Ma ora che sta per cominciare bisognerà pur dirlo: ma quanto è spiazzante quel che si legge e sente negli ambienti tradizionalisti rispetto a quel si vede e si vive nella realtà?


Se c'è una cosa che un ragazzo di oggi sa meglio di tutti i professori e sedicenti tali del congresso veronese è come la famiglia si declini ormai in tanti modi diversi, per effetto di scelte di vita che stanno nella realtà di tutti i giorni, e come tutto questo conviva pacificamente con le famiglie tradizionali.

Nella vita vera non ci sono guerre di religione o di civiltà tra modelli di famiglie o di sessualità, semplicemente perché c'è il rispetto delle storie e delle scelte altrui, e nessuno si permetterebbe mai di dire agli altri, come in uno spot pubblicitario d'altri tempi, «il mio modello familiare è meglio del tuo», «le mie scelte sessuali sono giuste e le tue no».

E il bello è che i primi a saperlo sono i politici che parteciperanno al congresso: la gran parte di loro, come accade puntualmente dal primo Family Day, loderà le vedute tradizionaliste senza averle praticate nella realtà.

Le cavalcano politicamente, e tanto basta: perché il tratto davvero unificante, il voto di scambio del Congresso è l'ipocrisia, vengo a parlarti di quanto è bello un modo di vita che mi guardo bene dal praticare, e tu incassi il mio appoggio, anche se sai bene che faccio come tutti gli altri, buoni consigli e cattivo esempio.

Nella città di Romeo e Giulietta i vari santoni e santini della tradizione dovrebbero però tenere a mente un'altra lezione di quell'immortale scrittore, che ci sono più cose tra cielo e terra di tutta la loro filosofia, sulla vita, sull'amore, sulle scelte e la libertà. E nessun Congresso le potrà cancellare o nascondere.

Leggi anche