Mick Jagger non sta bene. I Rolling Stones posticipano il loro tour nordamericano

Lo storico gruppo rock di Londra ha dovuto posticipare il tour negli Stati Uniti e in Canada. Ma il frontman non sarebbe grave e promette di tornare presto sul palco

Sembrava invincibile. Dagli anni del concerto a Hyde Park (1969) e dell'album Beggars Banquet (1968) Mick Jagger si è sempre mosso sul palco con estrosità e disinvoltura.  Da allora, infatti, i Rolling Stones non hanno mai smesso di fare concerti e tour. L'ultimo, il tour No Filter, doveva sbarcare negli Stati Uniti nei prossimi mesi. Ma Mick Jagger, 75 anni, non sembra riuscire a sostenere l'ennesima prova fisica: il medico gli ha consigliato di riposarsi. Secondo il pubblicista del gruppo, le condizioni di Jagger non sono gravi e un suo ritorno sul palco è certo.


https://twitter.com/statuses/1111976431163244544

Il cantante ha chiesto scusa direttamente su Twitter: «Mi dispiace per tutti i nostri fan in America e in Canada. Odio davvero deludervi in questo modo. Sono profondamente rattristito dal fatto di dover posticipare il tour, ma vi promette che lavorerò duramente per tornare sul palco il prima possibile. Di nuovo, mi scuso con tutti».

Il tour No Filter (nessun filtro) è iniziato a settembre 2017 con un concerto ad Amburgo in Germania per poi proseguire in Europa fino alla fine dell'anno successivo. A novembre 2018 il gruppo aveva annunciato una nuova fase negli Stati Uniti e in Canada. La prima tappa sarebbe dovuta essere a Miami il 20 aprile. L'11 febbraio Mick Jagger aveva scritto sulla sua pagina Facebook che non vedeva l'ora di tornare in Canada.

Leggi anche