Queste non sono le foto delle vittime dell’attentato in Sri Lanka

Circolano da qualche giorno alcune foto che raffigurerebbero i funerali delle vittime degli attentati del 21 aprile 2019 in Sri Lanka, ma riguardano altri episodi

La spettacolarizzazionedei morti non è una novità, la ricerca delle foto per mostrare quanto già si conosce non è una novità, così come non è una novità l'utilizzo di foto completamente sbagliate per attirare la vostra attenzione su un tema calpestando la memoria e la vera storia delle persone che non ci sono più. Lo abbiamo visto per il 25 aprile con le foto delle vittime di una guerra che ha visto da entrambe le parti orrendi delitti, lo vediamo oggi con le vittime degli attentati in Sri Lanka. Partiamo daltweetdel 22 aprile 2019 di Don Lazzara dove viene condivisa la foto di un funerale con decine di bare una dietro l'altra.Don Lazzara non è l'unico, anche altri account associano la foto agli attentati del 21 aprile:

Queste non sono le foto delle vittime dell'attentato in Sri Lanka foto 1

Dalla foto notiamo il logo di GettyImages, il che risulta semplice risalire alla fonte. Si tratta del funerale delle 61 vittime – in totale furono 64 e 80 feriti -di un attentato avvenuto nel 2006 in Sri Lanka, dove venne fatto esplodere un autobus da parte delle forze ribelli durante i conflitti della guerra civile terminata nel 2009.

In un altro tweet, Don Lazzara pubblica un'altra foto associandola alla strage di Pasqua e scrive:«#SriLanka: "Senti come gemo, e nessuno mi consola". "… Un grido è stato udito in Rama, un pianto e un lamento grande: Rachele piange i suoi figli e non vuole essere consolata, perché non sono più"… Questa volta non siamo a Rama, ma in #SriLanka».

Queste non sono le foto delle vittime dell'attentato in Sri Lanka foto 2

Anche l'account Twitter del sito SriLankaTimes.com pubblica la stessa fotoil 23 aprile 2019:

Queste non sono le foto delle vittime dell'attentato in Sri Lanka foto 3

In realtà la foto circola dal 2018, come possiamo vedere in diversi siti come Pasanliya.co.uk e nella pagina Facebook Patta wadan in un post del 12 maggio 2018, dove troviamo altri due scatti:

Queste non sono le foto delle vittime dell'attentato in Sri Lanka foto 4

Il 23 aprile 2019 l'utente Elettra (@BlasiElettra) pubblica un tweet con la foto di un bambino morto e un messaggio per Papa Francesco:«Questa immagine la vado a postare sulla pagina i Bergoglio, che tuona come un cannone per invadere l'Italia, e bela pietosamente per la strage dei cristiani nello Sri Lanka».

Queste non sono le foto delle vittime dell'attentato in Sri Lanka foto 5

La foto circolava già il 18 aprile 2019 – diversi giorni prima dell'attentato – e riguarda un incidenteavvenuto a Batticaloa, sempre nello Sri Lanka, dove a seguito di uno scontro tra un autobus e un furgoncino morirono 10 persone. Ecco un video in inglese che racconta la vicenda:

Un'altra foto del funerale relativo alle vittime dell'incidente venne condivisa anche dall'account – creato nel febbraio 2019 e che conta oltre mille follower -Antonio Quintio (@AntonioDvx) in un tweet del 23 aprile 2019 con il seguente testo:«Vorrei rassicurare il Papa, la Boldrini, Saviano e tutti i buonisti: nessun migrante mussulmano è rimasto ucciso o ferito in #SriLanka. 321 Cristiani morti di cui 45 bambini».

Queste non sono le foto delle vittime dell'attentato in Sri Lanka foto 6

La foto la troviamo nell'articolodel 18 aprile 2019 del sito Athavannews.com, così come le stesse persone e la disposizione del funerale nel video precedentemente riportato e pubblicato su Youtube sempre il 18 aprile. La stessa fotovenne condivisa anche dall'account Twitter del sitoCatholicConnect.co associandola ancora erroneamente alla strage di Pasqua:

Queste non sono le foto delle vittime dell'attentato in Sri Lanka foto 7

Meno condivisa un'altra foto presente nel post Facebook dell'utente Maria:

Queste non sono le foto delle vittime dell'attentato in Sri Lanka foto 8

Si tratta dello stesso funalera delle 61 vittime dell'attentato del 2006 che troviamo anche su GettyImages insieme a quelle precedentemente trattate.

Sri Lanka, il governo sapeva della minaccia terroristica mesi prima dell'attentato

Leggi anche