Esclusivo – Parla il ragazzo della «Paranza dei bambini» accoltellato a Napoli: «Questi ragazzi soffrono molto»

L’attore è stato aggredito a Napoli nella notte del 28 aprile da una baby gang composta da 10-12 ragazzi

Il 18 enne Artem Tkachuk, uno dei protagonisti del film La paranza dei bambini, è stato accoltellato domenica 28 aprile a Napoli da una baby gang.


Il ragazzo è stato avvicinato da un gruppo di coetanei che gli hanno chiesto se fosse del rione Traiano.Quandoha risposto di “no”è stato aggreditoa calci e pugni, poi è spuntato un coltello, con il quale lo hanno ferito al fianco.

«Sono statoaggredito da un banco di 10-12 ragazzi, ma li ho affrontati a testa alta» racconta Tkachuk con il volto ancora tumefatto. «Non mi ero accorto della coltellata, me ne sono accorto solo quando sono salito in macchina».

L’attore della Paranza lancia anche un messaggio ai suoi aggressori: «Non sono questi i gesti che ti rendono forte, la forza deve servireadandare avanti, ad avere obiettivi e raggiungerli. Queste sono stronzate».

«Questi ragazzi soffrono molto, hanno dei problemi familiari a casa. Non vengono da famiglie acculturate, non sono figli di avvocati o medicie si sfogano in questo modo»

Nel film tratto dall’omonimo romanzo di Roberto Saviano,Tkachuk usale armi. Nella vit non farà lo stesso:«Non risponderò con la violenza, non è da me. Non si può spegnere il fuoco con il fuoco».

Leggi anche: