Crisi di governo, Barillari a Zingaretti: «Fai un po’ l’uomo e non la donnicciola»

La risposta del consigliere Cinque Stelle a un cinguettio del presidente della regione Lazio alimenta le accuse di sessismo e misoginia sui social

«Ma quanto stai a rosica’ Zingare’… Ogni giorno. E basta dai… Fai un po’ l’uomo e non la donnicciola che continua a piagnucolare e lamentarsi». Con queste parole il consigliere regionale del M5s Davide Barillari ha risposto a un tweet del presidente della Regione Lazio, e segretario del Pd, Nicola Zingaretti.

Il leader democratico aveva pubblicato su Twitter un commento in merito alla compattezza dell’asse governativo tra Lega e Cinque Stelle, soprattutto sulla querelle interna che pare dividere i due poli della maggioranza sul caso Siri. «La giornata di oggi conferma: non sono d’accordo su niente, sono uniti solo dalle poltrone. L’Italia non si merita tutto questo», ha twittato il segretario del Partito democratico.

Le accuse di sessismo e misoginia rivolte a Barillari

La risposta di Barillari, però, non è passata affatto inosservata e, anzi, ha alimentato le polemiche sui social, che hanno condannato la sua uscita sessista e misogina.

«Modernissima questa sua visione del mondo in cui gli uomini puzzano di tabacco e polvere da sparo e affrontano il nemico a petto nudo urlando Spartaaaaa mentre le donne piagnucolano col fazzolettino stretto in mano vestite da damigelle medievali. Il nuovo che avanza, proprio», osserva Edo.

«Fai un po’ l’uomo e non il Barillari che continua a piagnucolare e lamentarsi. Tzè», gli risponde Hojoh Clo. «Meglio donnicciola che No vax», risponde un altro utente. «Quindi questa sarebbe la vostra “revolution”? Con il lessico da bullo di periferia anni ‘80? Vai maschione! Che classe!», scrive Marco. «Complimenti Barillari, un vero uomo anni 50», chiosa infine Giulio.

Foto copertina: Ansa | Davide Barillari, Roma, Febbraio 2016

Leggi anche: