Un Erasmus per creativi? L’Unione europea paga un periodo di residenza all’estero agli artisti

Occorre consegnare le domande entro il 15 maggio: si possono ricevere fino a 3.400 euro per vivere un’esperienza di massimo 85 giorni in un Paese dell’Ue con l’obiettivo di ampliare il proprio pubblico e far crescere le collaborazioni internazionali 

È una novità assoluta nei programmi finanziati dall'Unione europea ed è rivolto a tutti quegli artisti e creativi che vogliono "internazionalizzare" la propria carriera. Come un Erasmus per gli studenti universitari, ma questa volta i fondi serviranno per finanziare la mobilità di fotografi, ballerini, artisti digitali e tanti altri performer.

I tempi stringono: per prendere parte al progetto i-Portunus bisogna consegnare la propria candidatura entro il 15 maggio (qui le linee guida per l'application). Il programma, organizzato dall'agenzia Europa Creativa, ha come capofila del progetto il Goethe-Institut. Ma sono tante le istituzioni culturali di prestigio che offriranno il loro supporto per permettere agli artisti di vivere la propria "residenza creativa" in un altro Paese.

Supporto finanziario

I circa 600 mila euro stanziati per i-Portunus serviranno a dare supporto finanziario ai 500 artisti che saranno selezionati per questo progetto pilota. Il finanziamento per ognuno varia a seconda dei giorni necessari per portare a termine il proprio obiettivo. Vanno indicati in fase di application e prevedono i seguenti rimborsi:

  • Da 15 a 29 giorni : 1.500 euro;
  • Da 30 a 59 giorni: 2.400 euro;
  • Da 60 a 84 giorni: 3.000 euro;
  • 85 giorni (durata massima): 3.400 euro.

Un Erasmus per creativi? L'Unione europea paga un periodo di residenza all'estero agli artisti foto 1

Chi può partecipare

La call to applications è indirizzata a tutti gli artisti e operatori del mondo della cultura che hanno compiuto 18 anni. Le aree di competenza devono rientrare tra le performing arts e le visual arts. Ecco tutte le categorie artistiche ammesse al bando:

  • Artigianato
  • Design
  • Arti digitali
  • Moda
  • Belle arti
  • Arti grafiche
  • Fotografia
  • Circo
  • Opera
  • Danza
  • Burattini
  • Spettacolo
  • Teatro
  • Street Art

 

Obiettivi individuali

Le candidature devono essere presentate in lingua inglese e caricate sul sito di i-Portunus insieme a un portfolio e al curriculum. Nella domanda bisogna spiegare qual è lo scopo individuale di questa mobilità. Al momento dell'accettazione, il partecipante riceverà il 75% del finanziamento previsto per la durata scelta. Al termine gli organizzatori erogheranno il restante 25% dell'importo. Gli obiettivi da perseguire si sviluppano in cinque macro-aree:

  • Collaborazioni internazionali
  • Residenza finalizzata alla produzione di una performance
  • Sviluppo professionale
  • Presentazione di un lavoro in un Paese estero
  • Scambi culturali

 

Leggi anche