Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Un Erasmus per creativi? L’Unione europea paga un periodo di residenza all’estero agli artisti

Occorre consegnare le domande entro il 15 maggio: si possono ricevere fino a 3.400 euro per vivere un’esperienza di massimo 85 giorni in un Paese dell’Ue con l’obiettivo di ampliare il proprio pubblico e far crescere le collaborazioni internazionali 

È una novità assoluta nei programmi finanziati dall'Unione europea ed è rivolto a tutti quegli artisti e creativi che vogliono "internazionalizzare" la propria carriera. Come un Erasmus per gli studenti universitari, ma questa volta i fondi serviranno per finanziare la mobilità di fotografi, ballerini, artisti digitali e tanti altri performer.


I tempi stringono: per prendere parte al progetto i-Portunus bisogna consegnare la propria candidatura entro il 15 maggio (qui le linee guida per l'application). Il programma, organizzato dall'agenzia Europa Creativa, ha come capofila del progetto il Goethe-Institut. Ma sono tante le istituzioni culturali di prestigio che offriranno il loro supporto per permettere agli artisti di vivere la propria "residenza creativa" in un altro Paese.


Supporto finanziario

I circa 600 mila euro stanziati per i-Portunus serviranno a dare supporto finanziario ai 500 artisti che saranno selezionati per questo progetto pilota. Il finanziamento per ognuno varia a seconda dei giorni necessari per portare a termine il proprio obiettivo. Vanno indicati in fase di application e prevedono i seguenti rimborsi:

  • Da 15 a 29 giorni : 1.500 euro;
  • Da 30 a 59 giorni: 2.400 euro;
  • Da 60 a 84 giorni: 3.000 euro;
  • 85 giorni (durata massima): 3.400 euro.

Un Erasmus per creativi? L'Unione europea paga un periodo di residenza all'estero agli artisti foto 1

Chi può partecipare

La call to applications è indirizzata a tutti gli artisti e operatori del mondo della cultura che hanno compiuto 18 anni. Le aree di competenza devono rientrare tra le performing arts e le visual arts. Ecco tutte le categorie artistiche ammesse al bando:

  • Artigianato
  • Design
  • Arti digitali
  • Moda
  • Belle arti
  • Arti grafiche
  • Fotografia
  • Circo
  • Opera
  • Danza
  • Burattini
  • Spettacolo
  • Teatro
  • Street Art

 

Obiettivi individuali

Le candidature devono essere presentate in lingua inglese e caricate sul sito di i-Portunus insieme a un portfolio e al curriculum. Nella domanda bisogna spiegare qual è lo scopo individuale di questa mobilità. Al momento dell'accettazione, il partecipante riceverà il 75% del finanziamento previsto per la durata scelta. Al termine gli organizzatori erogheranno il restante 25% dell'importo. Gli obiettivi da perseguire si sviluppano in cinque macro-aree:

  • Collaborazioni internazionali
  • Residenza finalizzata alla produzione di una performance
  • Sviluppo professionale
  • Presentazione di un lavoro in un Paese estero
  • Scambi culturali

 

Leggi anche: