Berlusconi, dimesso dal San Raffaele dopo il malore: «Sono pronto per la campagna elettorale»

«Pensavo di essere arrivato alla fine del girone e invece no, ho avuto una ripresa formidabile», ha detto l’ex Cavaliere

Era stato ricoverato e poi operato circa una settimana fa, all'ospedale San Raffaele di Milano, per una colica dovuta a un'occlusione intestinale. Silvio Berlusconi è stato dimesso nella mattinata di oggi, 6 maggio, dopo un decorso operatorio definito «sorprendente» da Alberto Zangrillo, il medico di fiducia che lo ha operato. 

«Dal punto di vista medico, Silvio Berlusconi non ha nulla da invidiare a un ventenne – ha esclamato Zangrillo -. Il suo umore è buono, come quello di una persona che ha superato una prova difficile con coraggio e determinazione». 

Si è fatto largo tra i giornalisti, l'ex premier, commentando la sua condizione di salute: «Pensavo di essere arrivato alla fine del girone e invece no, ho avuto una ripresa formidabile», ha detto. «Avrò ancora qualche giorno di convalescenza ma farò campagna elettorale per avere un contatto con gli italiani, per far capire loro in quale grave situazione ci troviamo».

Leggi anche