Ecco Noemi nel video su Facebook un mese prima della sparatoria

Per la prima volta le immagini della bambina ferita nella sparatoria. Il ricordo di un makeup artist che un mese fa ha incontrato la piccola nel suo negozio

Non si fermano i messaggi di incoraggiamenti e di conforto per la piccola Noemi, la bambina ferita in un agguato a Napoli lo scorso 3 maggio. Su Facebook il ricordo di chi l'ha incontrata, come Lino Nasti, un make-up artist di Napoli che sulla sua pagina social ha voluto condividere il video dell'arrivo di Noemi nel suo negozio.«Era il 20 marzo quando ho conosciuto Noemi», scrive su Facebook. «Appena vidi quegli occhi dolci, blu, bellissimi me ne innamorai». Nasti racconta che Noemi era andata in negozio per provare insieme alla zia il truccoda sposa.

«Quando mia mamma èstata giustamente chiamata pochi secondi fa per disdire l 'appuntamento, ifamiliari della piccola le hanno raccontato tutto. Mia madre mi ha chiamato in lacrime per dirmi tutto. La mia pelle èdiventata carta vetrata, mi hai spezzato il cuore piccolo angelo», continua Nasti.

È la prima volta che vengono mostrate le immagini della bambina di cui prima si conosceva solo il nome. Da giorni Noemi è ricoverata all'ospedale Santobono di Napoli dove è stata sottoposta a un intervento per curare le lesioni provocate dalla pallottola che le ha perforato i polmoni. Noemi è in condizioni stabili, ma gravi. I medici attendono i risultati delle analisi effettuate questa mattina e della nuova a Tac.

«Una vera e propria ferita da guerra. La pallottola è entrata dalla spalla destra. Aveva distrutto una scapola, una costa, una vertebra e poi aveva attraversato due polmoni. Lungo la traiettoria la pallottola era passata anche vicino al cuore», così uno dei chirurghiche ha operato Noemi ha definito le lesioni riportate dalla bambina.

Leggi anche