Blitz di Forza Nuova al Vaticano: «Oggi Jorge Bergoglio, domani Mimmo Lucano»

Il gruppo di estrema destra ha fatto irruzione durante l’Angelus domenicale. In vista uno striscione che addita il Papa come nemico. Pochi giorni fa il Santo Padre aveva accolto in Vaticano la famiglia rom di Casal Bruciato bersagliata da militanti di estrema destra

«Bergoglio come Badoglio. Stop all'immigrazione». Così recita lo striscione esposto da alcuni militanti di Forza Nuova, il movimento neofascista che si definisce nazional popolare, capeggiato da Roberto Fiore. Il significato è chiaro: Bergoglio traditore della patria, come il Generale fascista che firmò l'armistizio durante la Seconda Guerra mondiale, ponendo fine alla guerra con gli alleati il 3 settembre 1943.

In un comunicato stampa diffuso su Facebook, il movimento ha spiegato quale tradimento viene contestato al Papa: «La Fede di Roma, il sentimento cattolico di milioni di italiani non possono essere usati come il cavallo di Troia di chi vuole che gli italiani non facciano più figli e le nostre donne abortiscano per sostituirci con gli immigrati».

Accuse che fanno probabilmente riferimento alle dichiarazioni del Papa a favore delle decine di persone che continuano a morire cercando di attraversare il Mediterraneo o subiscono torture e privazioni nei centri di detenzione libici. Una solidarietà che il pontefice ha manifestato anchenel caso della famiglia rom bersagliata da militanti di estrema destra a Casal Bruciato, con la quale il Papa ha voluto incontrarsi in settimana.

Per il movimento Forza Nuova non sono atti di umanità, ma di razzismo verso gli italiani. Così facendo il Papa starebbe favorendo la sostituzione etnica degli italiani da parte di popoli stranieri:«Il Papa dovrebbe salvaguardare il deposito della Fede, promuovere dottrina e Verità, non incoraggiare l'immigrazione islamica né perseguire gli interessi di forze internazionali e globaliste che fanno dello sfruttamento, dell'odio e del terrore le loro armi».

Nel comunicato stampa, come nello striscione anche un riferimento a Mimmo Lucano, l'ex sindaco di Riace. Lunedì Lucano è atteso all'università La Sapienza, a Roma, dove terrà una lezione sull'integrazione, ispirataall'esperimento condotto nella città di cui era sindaco. Un incontro che non è graditoa Forza Nuova, a cui la Questura di Roma però ha impedito di manifestare domani fuori dalla sede dell'università.

Forza Nuova Roma, BLITZ ALL'ANGELUS (Regina Coeli): "Guerra al fronte immigrazionista"Da Mimmo Lucano fino a Jorge…

Posted by Forza Nuova on Sunday, May 12, 2019

Leggi anche