Il Pantheon alla rovescia della Lega: uomini e donne che il Carroccio si vanta di avere contro

Da Roberto Saviano a Emma Bonino, riparte la campagna della Lega: «Lui non ci sarà» in occasione dell’evento organizzato da Salvini a Milano per la chiusura della campagna per le Europee

«Lui non ci sarà». Matteo Salvini torna a rispolverare una campagna cara ai leghisti. Consiste nel lanciare sui social,  in concomitanza a eventi della Lega, immagini di quelli che vengono considerati i “nemici” con la scritta appunto: «Non ci sarà».

Nel 2018 l’occasione era stata la grande manifestazione leghista che si è svolta l’8 dicembre. Oggi è l’evento organizzato da Matteo Salvini a Milano in occasione della chiusura della campagna per le elezioni europee. Sono passati quasi 6 mesi, ma i “nemici” sono più o meno gli stessi.

«Non ci saranno» Emma Bonino, Roberto Saviano, Oliviero Toscani. Così come non potevano che non esserci Laura Boldrini, Elsa Fornero, Emmanuel Macron, Vauro, Gad Learner e Mario Monti. Salvini voleva che non ci fosse nemmeno Carlo Calenda, che invece a dispetto del ministro dell’Interno ha promesso di esserci.

https://twitter.com/statuses/1129316929720770560

Ci saranno invece Marine Le Pen, leader di Rassemblement National, e Joerg Meuthen, leader di Alternative für Deutschland, e altri. Matteo Salvini punta a raggiungere in piazza Duomo le 100 mila presenze.