La Spezia, campane “a morto” in chiesa per la presentazione di un libro della casa editrice di CasaPound

L’evento, organizzato da Altaforte, si stava svolgendo a pochi metri dalla chiesa in una sala pubblica intitolata a un antifascista. «Un gesto di protesta», ha detto il parroco

Le campane della chiesa di Nostra Signora della Salute alla Spezia hanno suonato 'a morto' durante la presentazione di un libro edito da Altaforte, la casa editrice «espulsa»dal Salone del Libro di Torino perché vicinaa CasaPounde che ha pubblicato il testo più discusso delle ultime settimane, Io, Matteo Salvini. Intervista allo specchio.

La presentazione del libro La morte della Repubblica di Marco Mori, edito appunto da Altaforte, si stava svolgendo a pochi metri dalla chiesa in una sala pubblica intitolata a un antifascista. Il parroco don Francesco Vannini ha confermato che si è trattato di «un gesto di protesta». Oggi «è morto quello spirito che ha pervaso questa città per moltissimi anni», ha dettodon Francesco.In questa chiesa, ha aggiuntoil prete, «c'è uno spazio che durante la guerra serviva per salvare le persone in difficoltà: soldati inglesi, partigiani e famiglie, ma anche famiglie fasciste che rischiavano il linciaggio dopo la Liberazione».

La chiesa di Nostra Signora della Salute «è un luogo simbolo anche perché al suo interno», ha proseguitoil prete,«dove vive la memoria di don Antonio Mori, parroco dell'epoca che nel 1944 fu arrestato perché contrario al regime fascista». Proprio in quegli spazi, riferisce l'agenzia di stampa Ansa, è stato a lungo custodito un ciclostile che veniva utilizzato «a giorni alterni da tutti i partiti dell'arco costituzionale, dalla Dc al Pci».

In copertina Wikipedia | La chiesa di Nostra Signora della Salute a La Spezia.

Sullo stesso argomento: