Il sobrio insediamento della sindaca leghista di Codognè, in Veneto – Il video

Lisa Tommasella ha vinto le elezioni con quasi il 70% e ha voluto festeggiare con un ingresso in grande stile

Cavalli, bandiere, musiche epiche, lacchè, caroselli. Sembrava la rievocazione storica dell’insediamento di un sovrano medievale, ma era solo una festa per la nuova sindaca di Codognè, un paesino di 5 mila anime in provincia di Treviso.


Alle elezioni amministrative ha vinto Lisa Tommasella, 39 anni, candidata della Lega, reduce da una tornata elettorale quasi plebiscitaria: la neoeletta ha ottenuto il 67,2% delle preferenze, battendo l’avversaria di centrosinistra Lorena Andreetta, che si è fermata al 32,8%.

L’avvicendamento sulla poltrona di sindaco sarà, per così dire, un affare di famiglia: Tommasella prenderà il posto del marito (e sindaco uscente) Roberto Bet, col quale condivide la “fede” leghista.

Un risultato celebrato con un’entrata in scena plateale (come plateale, del resto, è stata la vittoria della Lega in questa tornata elettorale), accompagnata dallo sventolio della bandiera veneta, raffigurante il Leone di San Marco e con la scritta: «Autonomia subito». La festa si è conclusa con un discorso del Governatore del Veneto Luca Zaia.

Video Facebook /Pio Dal Cin