Conte pizzaiolo da Sorbillo, la pizzeria di Napoli devastata da una bomba – Il video

A gennaio un ordigno era stato fatto esplodere davanti alla sede storica della pizzeria “Sorbillo” di Napoli. Oggi la visita del premier

Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, durante la sua visita a Napoli, è andato a pranzo nella pizzeria “Sorbillo” che lo scorso gennaio è stata devastata da una bomba carta. Il premier si è anche improvvisato “pizzaiolo” con tanto di grembiule blu al fianco di Gino Sorbillo che gli ha mostrato come preparare la classica margherita.

La bomba carta a gennaio

A metà gennaio un ordigno era stato fatto esplodere nella notte davanti alla sede storica della pizzeria “Sorbillo” di via Tribunali a Napoli. Il pizzaiolo aveva annunciato su Facebook che la sua attività era stata «chiusa per bomba» rassicurando, però, che avrebbe «riaperto presto».

«Stanotte alle due circa una bomba è esplosa e ha distrutto tutto l’ingresso. Una persona che sta nel locale e fa servizio di guardianeria ha rischiato la vita perché era presente nel locale. Una persona vigliacca ha posizionato una bomba all’ingresso ed è scappata via» aveva dichiarato.

Gino Sorbillo – che ha riaperto la pizzeria qualche giorno dopo, il 21 gennaio, nonostante gli ingenti danni – ha offerto pizze gratis a tutti.

L’incendio 5 anni fa

«Cinque anni fa un grande incendio ha distrutto tutto il piano terra e purtroppo a gennaio siamo arrivati addirittura alle bombe» aveva detto il titolare della nota pizzeria di Napoli a Storie Italiane su Rai 1.

Leggi anche: