Bimbo morto a Mirabilandia, oggi i funerali

L’autopsia conferma la morte per annegamento. Lutto cittadino a Castrocaro

Si svolgeranno oggi pomeriggio i funerali di Edoardo Bassani, il bambino di quattro anni morto il 19 giugno in una piscina di Mirabilandia, a Ravenna.


Il commiato funebre si terrà nella chiesa centrale di Castrocaro, comune in cui vive la famiglia, alle ore 15.30. In contemporanea ci sarà anche il lutto cittadino, annunciato dal sindaco Marianna Tonellato.

Gli indagati

Sarebbero dieci gli indagati per la morte di Edoardo, il bimbo di quattro anni ritrovato senza vita in una piscina della struttura di Mirabeach, un’area del parco giochi di Mirabilandia, a Ravenna. L’accusa è quella di omicidio colposo in cooperazione: il bambino sarebbe morto annegato. A dare l’aggiornamento, secondo l’agenzia Ansa, è stato un incontro tra i pubblici ministeri titolari delle indagini, Alessandro Mancini e Daniele Barberini, ispettori della Medicina del Lavoro dell’Ausl e carabinieri.

La notifica delle indagini è formalmente arrivata per il momento solo alla madre del bambino. Gli inquirenti sono al lavoro per capire il coinvolgimento non solo di chi doveva vigilare sul bimbo, quindi la mamma, ma anche sulle responsabilità del bagnino e dei responsabili della sicurezza del parco Mirabeach, che però, insieme agli altri indagati ad eccezione della madre, non sarebbero stati sentiti. Non ci sarebbero, al momento, evidenze di violazioni in tema di sicurezza all’interno del parco, e non sono quindi scattati provvedimenti di sequestro.

L’autopsia

L’autopsia, secondo Il Resto del Carlino, avrebbe confermato che il bambino è morto per annegamento diretto, come ipotizzato dai carabinieri. Per il deposito dei risultati ufficiali bisognerà attendere due mesi. Secondo il legale della madre «sono emersi elementi che confortano quanto questa difesa sta acquisendo: ovvero che la mia assistita farà il processo sul banco delle persone offese. Ma per ora non posso aggiungere altro», riporta ancora Il Resto del Carlino.

La vicenda

Nei giorni scorsi era stata diramata la notizia secondo cui la madre del bimbo è stata indagata a piede libero per omicidio colposo in cooperazione. La donna, era sta ascoltata inizialmente come testimone, ma la sua audizione è stata interrotta alla luce degli eventuali profili penali e delle responsabilità che sarebbero emerse. La difesa delle madre del bimbo è stata assunta dall’avvocato Francesco Furnari. In vista dell’autopsia sarebbero state iscritte nel registro degli indagati anche persone già inquadrate dalle indagini.

Gli inquirenti hanno acquisito le immagini delle telecamere di sorveglianza per ricostruire tutti i dettagli degli ultimi istanti di vita di Edoardo Bassani, il bimbo di Castrocaro morto presumibilmente annegato attorno alle 16 del 19 giugno in una delle piscine di “Mirabeach”, nel noto parco giochi di Ravenna.

Secondo quanto finora ricostruito dai carabinieri, coordinati dal procuratore capo ravennate Alessandro Mancini, intervenuto di persona sul posto, il bimbo, accompagnato dalla madre, si sarebbe trovato in una piscina per bimbi vicino a uno scivolo quando la donna gli avrebbe detto di attendere qualche istante, sarebbe tornata subito. Pochi minuti.

A quel punto il bambino, forse attratto da un’animazione in corso, sarebbe riuscito a raggiungere uno specchio d’acqua di un metro e dieci di profondità – praticamente la sua altezza – e avrebbe iniziato ad annaspare, mentre nessuno intorno si sarebbe accorto della situazione.

Il primo a notarlo, e a intervenire, è stato un bagnino di salvataggio. In seguito è sopraggiunto anche il medico del presidio interno di Mirabilandia e quindi il 118 con ambulanza ed elicottero. Vano ogni tentativo di rianimarlo: il decesso del piccolo è stato constatato durante il trasporto all’ospedale di Ravenna.

In una nota, Riccardo Marcante, direttore generale di Mirabilandia, ha commentato: «Tutti noi dipendenti, collaboratori e manager vogliamo esprimere il nostro profondo dolore e la nostra vicinanza ai genitori e ai parenti per questa gravissima perdita. Siamo in stretto contatto con la famiglia che ha il nostro totale supporto». Ha poi aggiunto: «Sono in corso alcuni accertamenti e non possiamo rilasciare dichiarazioni. Stiamo collaborando con gli inquirenti per contribuire al buon esito delle indagini».

La sindaca del comune d’origine di Edoardo Bassani, Castrocaro (Forlì-Cesena), ha annunciato che il giorno in cui verranno celebrati i funerali del piccolo verrà dichiarato il lutto cittadino. La sindaca Marianna Tonellato, riferendosi alla morte del bimbo ha commentato: «Siamo straziati per quello che è successo. La famiglia di Edoardo è amata e conosciuta da tutti in paese».

Leggi anche: