Consigliere della Lega: «Devo montare il trincia-rom sul Suv» – il video

In una diretta Facebook girata il giorno di Capodanno 2018, Stefano Solaroli insulta le persone di etnia rom e inneggia al cosiddetto “metodo Naomo”

Un video razzista e di cattivo gusto girato in diretta su Facebook da Comacchio. Stefano Solaroli, consigliere comunale della Lega appena eletto a Ferrara, finisce di nuovo nei guai: quella volta si trattava di un filmato del 2014 in cui mostrava una pistola sul letto. Dopo le elezioni comunali, ecco un altro video di Solaroli, girato a Capodanno 2018.

«Speri che si ghiaccino i rom?», domanda Solaroli agli spettatori della diretta. Poi rincara la dose: «Dobbiamo far montare il trincia-rom sul Defender», il suv della Land Rover. Ma nel filmato, rimosso dai social e recuperato dal quotidiano ferrarese estense.com, il consigliere leghista riesce a insultare persino una passante che osserva incuriosita: «C**zo guarda? Put**na».

Linguaggio e contenuti indecenti che mettono a serio rischio la sua permanenza nel consiglio comunale di Ferrara. Il video si conclude con un dialogo con un tale “Naomo”: «Naomo chiede se ci sono dei rom, no qua non ne ho visti ancora». Solaroli si riferisce al segretario cittadino della Lega, appunto Nicola “Naomo” Lodi.

Oggi vicesindaco e assessore alla sicurezza nella giunta di Alan Fabbri, Lodi proponeva iniziative quali la richiesta dei documenti agli immigrati per strada. Le sue esternazioni hanno dato il nome al cosiddetto “metodo Naomo”, e Solaroli conclude la diretta ricordando che il «metodo Naomo è sempre presente».

Nonostante il video in cui Solaroli accarezzava la pistola sul letto, nonostante quest’idea imbarazzante del trincia-rom, Solaroli è riuscito comunque ad assicurarsi un seggio nel consiglio comunale dopo le elezioni amministrative e il ballottaggio del 9 giugno. La Lega ha ottenuto il 31% delle preferenze e a Solaroli sono bastate 99 preferenze per essere eletto consigliere della (un tempo rossa) Ferrara.

Leggi anche: