Ferrara, la Lega vince ed è subito polemica: «Hanno coperto lo striscione per Giulio Regeni»

Nella notte alcuni militanti hanno appeso una bandierina del Carroccio allo scalone principale: distrazione o gesto volontario?

Dopo 70 anni, la Lega strappa Ferrara alla sinistra grazie alla vittoria di Alan Fabbri. Una vittoria storica che porta con sé anche un gesto destinato a far discutere.

Nella notte, quando i risultati dei ballottaggi erano ormai consolidati, un gruppo di sostenitori e militanti del Carroccio ha appeso una bandierina della Lega sullo scalone municipale, coprendo in questo modo una parte dello striscione dedicato a Giulio Regeni, il giovane ricercatore rapito, torturato e ucciso nel febbraio 2016 in Egitto.

Le reazioni

Il gesto è stato criticato sui social ma non è chiaro se sia stato intenzionale. In passato lo striscione era già stato rubato e poi ritrovato.

https://twitter.com/carmelomiceliPD/status/1138024885786161152

L’intimidazione (presunta) a un negozio di pakistani

Polemiche anche per un altro episodio raccontato da un utente su Facebook: dopo la vittoria, alcuni militanti leghisti avrebbero “fatto visita” a un commerciante pakistano, invitandolo a fare le valigie.

Ferrara – esterno notte – via ContrariUn gruppo di giovani leghisti si è peritato di abbandonare i festeggiamenti con…

Posted by Elisa Uccellatori on Sunday, June 9, 2019

In copertina Foto/Twitter

Leggi anche: