Anche Bill Clinton ricorda Camilleri, l’omaggio dell’ex presidente Usa: «Da lui ho imparato molto»

L’ex presidente ammirava lo scrittore e contava di incontrarlo

«Ho letto, ho apprezzato e ho imparato molto dalla lettura dei libri di Montalbano di Andrea Camilleri. Era uno scrittore saggio e di talento. Mi sarebbe piaciuto conoscerlo. Mi mancherà e mi mancherà Montalbano, molto». Con questo tweet l’ex presidente americano Bill Clinton ricorda lo scrittore Andrea Camilleri, morto il 17 luglio.

Clinton, che è anche autore di un libro giallo, Il Presidente è scomparso, scritto nel 2018 a quattro mani con James Patterson. Per questo ha intrattenuto una corrispondenza con Camilleri, che apprezzava e con il quale aveva intenzione di incontrarsi.

Tra gli altri, lo scrittore è stato ricordato dal neoeletto presidente del Parlamento europeo David Sassoli, che scrive «Ci hai regalato l’amore per la lettura». Ma anche l’Accademia della Crusca, Luigi Di Maio e Matteo Salvini. Omaggio, quest’ultimo, ritenuto ipocrita da molti.

Camilleri si era infatti spesso scagliato contro quest’ultimo, affermando, tra le altre, che Matteo Salvini «è un uomo di terra, non conosce il mare. Se lo conoscesse, avrebbe più rispetto di coloro che sono costretti a imbarcarsi su gommoni destinati a naufragio sicuro». E aveva aggiunto: «Il consenso degli italiani alle posizioni più estremiste rivela il nostro lato peggiore, a cominciare dal razzismo».

Leggi anche: