Clamoroso Dzeko! Niente Inter, rinnovo con la Roma: «Questa è casa mia». Gli effetti su Icardi e Higuain

Il bosniaco annuncia il rinnovo fino al 2022. Gli effetti clamorosi sul mercato delle punte

Il venerdì post Ferragosto ha la bomba dentro. Edin Dzeko resta alla Roma, raddoppia, rinnova e ‘molla’ l’Inter, con cui l’accordo era virtualmente raggiunto da tempo (con il suo agente avanti e indietro nella sede interista fino alla scorsa settimana).

E, invece, la notizia che tutti i giallorossi volevano, e alla quale nessuno o quasi credeva, è arrivata, come fosse Natale più che Ferragosto: Dzeko, entrato in scadenza di contratto, rinnova fino al 2022. Con parole al miele per l’ambiente che, in minima parte, lo aveva fischiato (soprattutto la parte più calda del tifo) nell’ultima gara di preseason contro il Real Madrid.

Roma, caput Dzeko

Da uno così grosso, il melenso non te lo aspetti. E, invece, Dzeko, convinto dai dirigenti, dalla fascia di capitano e dalle ottime sensazioni destate dal nuovo allenatore Paulo Fonseca, libera zucchero giallorosso quando commenta il suo rinnovo: In queste ultime settimane ho sentito con forza quanto tutto il club desiderasse che io restassi. Il confronto con i dirigenti, il lavoro con l’allenatore, l’affetto dei compagni e l’amore dei tifosi mi hanno reso ancora più consapevole di quanto ho capito in questi quattro anni: la Roma è casa mia. Qui c’è tutto per vincere un trofeo e sono felice di poterci rimanere a lungo”.

Dzeko, settimo marcatore di tutti i tempi nella storia della Roma con Abel Balbo, dovrebbe guadagnare circa 3 milioni di euro a stagione. Uno e mezzo in meno rispetto a quanto avrebbe percepito a Milano.

Effetto Amra

Sulla decisione di Dzeko ha pesato anche la volontà della moglie Amra, che già due anni fa, quando il marito sembrava destinato al Chelsea nel mercato di gennaio, aveva fatto valere il suo amore per Roma. Ora ribadito, a mezzo social.

Icardi nei ‘guai’

La permanenza di Dzeko a Roma cancella l’ipotesi Icardi in giallorosso. All’ex capitano dell’Inter restano il Napoli, che però non affonda. E la Juventus che, con Higuain ora lontano dalla Capitale, rischia di restare col Pipita a libro paga. E titolare accanto a Ronaldo. Dzeko ha scelto. E rischia ora di bloccare tutti i colleghi vip nelle relative squadre. A meno di un clamoroso scambio Dybala-Icardi, finora ricusato. Ma il mercato è imprevedibile. Dzeko docet.