Il Napoli sbanca Firenze (3-4), spettacolo e bufera su Massa e Var: «Mertens ha simulato»

La Viola va avanti con Pulgar, poi si scatena il tridente degli azzurri. Viola arrabbiata per il rigore sul belga. E Montella attacca

Dopo la vittoria da minimo sindacale, anche nello spettacolo, della Juve a Parma, Fiorentina-Napoli è una sarabanda. Vincono gli azzurri 4-3 al termine di una partita folle, agitata dai colpi dei singoli e da almeno un paio di episodi arbitrali che stanno scatenando le prime ‘battaglie’. Allo stadio, a casa, sui social. Con i tifosi della Fiorentina inviperiti per il rigore dell’1-2 che era in realtà simulazione di Mertens e un contatto Ribery-Hysaj al 92′.

Tifosi furibondi, Montella di più: «Mertens – dice l’allenatore a Sky – ha simulato sul rigore».

Altalena e rigori

Il tabellino è intasato. Lo apre Pulgar su rigore per la Viola dopo l’intervento del Var che richiama l’arbitro per un braccio troppo largo di Zielinski. La nuova direttiva sui mano in area, con affrancamento dal principio della volontarietà, portano il direttore di gara, Massa, a fischiare il rigore. Che l’ex Bologna non spreca.

Mertens, Ansa

Poi ci pensa Mertens a capovolgerla, sempre nel primo tempo. Prima un micidiale tiro a giro col destro, poi l’assalto a una palla vagante in area: per l’arbitro c’è contatto tra Castrovilli e il belga che, però, dalle immagini sembra cercare il contatto; per i più oltranzisti si sconfina nella chiara simulazione. Il Var Valeri non interviene, rigore confermato e Insigne è freddissimo (1-2).

Milenkovic, Ansa

Che festival!

La partita si scalda ulteriormente e nella ripresa esplode. Milenkovic afferra il Napoli, Callejon lo riporta avanti in un Franchi tutto esaurito e alle prese col famoso pallottoliere. Sempre più tale, quando Boateng, altra faccia nuova della Commisso Band, sorprende Meret con una prodezza balistica (3-3). Dura due minuti perché Insigne, di testa, su una combinazione rapidissima con Mertens e Callejon, infila il 3-4 finale.

Nell’assalto del garbage time della Viola, con Ribery entrato per la carica degli ultimi minuti, altre polemiche per un contatto tra il francese e Hysaj, causa prolungato strattonamento (dubbio tra dentro e fuori area). Per Massa non c’è nulla.

Finisce 3-4, col Napoli che risponde alla Juve, una buona Fiorentina. E la sensazione che, almeno per ora, il ridimensionamento del margine di errore e polemiche sull’operato arbitrale sia ampiamente lontano dalla riva.

Foto di copertina Ansa