Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Samara Challenge, non solo risate per l’ultima moda horror che spaventa i social media

Arrivata nella Capitale, per lo spavento di chi si è imbattuto nello scherzo, Samara sarebbe stata presa a calci e pugni

Samara Morgan, la ragazzina tutta capelli corvini e tunica bianca, divenuta celebre per il film del 2002, The Ring, è tornata. O meglio, è tornato un esercito di suoi replicanti.


View this post on Instagram

#samara #samaramorgan #thering #samaranapoli #samaramorgancosplay #napoli_naples #naples #scooter #napolitoday #napolistagram #napoli #napolinstagram #samarachallenge #napolivideo #napoletano #napoletani #videonapoletani #horror #thriller #video #clip #clipvideo #videoclip


A post shared by Simone Golisciani (@sgolisciani) on

L’ultima moda che impazza per le strade e sui social è la Samara Challenge. Il gioco, o sfida che dir si voglia, consiste nell’aggirarsi per le strade della propria città – meglio se di notte – vestiti, appunto, come il personaggio della pellicola horror nel tentativo di spaventare i passanti. Ogni dettaglio deve poi essere prontamente ripreso e pubblicato sui social media.

Per ora Samara è stata avvistata soprattutto nel napoletano, dove la challenge è nata e dove le vittime non hanno proprio reagito nel modo migliore: una ragazzina è stata picchiata a Gragnano, un’altra a Afragola. A Torre del Greco, invece, la ragazza che impersonava Samara ha tirato fuori un coltello creando il panico. 

E siccome la moda si sta espandendo a macchia d’olio, la ragazza dai lunghi capelli ha risalito la corrente arrivando a Roma e facendo il suo debutto in diversi quartieri della città. Da Centocelle a Monti Tiburtini, il feticcio horror ha destato curiosità e risate.

Arrivata al Parco Meda, però, sempre nella Capitale, per lo spavento di chi si è imbattuto nello scherzo, Samara, o chi per lei, sarebbe stata presa ancora a calci e pugni.

In copertina: Una ragazza travestita da Samara | Instagram

Continua a leggere su Open

Leggi anche: