Un nuovo oggetto interstellare torna a farci visita: da quando sarà visibile dalla Terra

Si chiama «C/2019 Q4», potremo osservarlo almeno fino al 2021 e proviene dallo Spazio interstellare

Scoperta dall’astronomo dilettante ucraino Gennady Borisov, la cometa «C/2019 Q4» è il secondo oggetto “misterioso” proveniente dallo Spazio interstellare, dopo Oumuamua che ci ha suggestionati a partire dall’ottobre 2017, arrivando a ipotesi riguardo a un presunto artefatto alieno

Anche in questo caso potrebbe esserci spazio per speculazioni fantascientifiche, dal momento che non siamo del tutto certi della natura di questo corpo in avvicinamento. Tuttavia avremo maggiori probabilità di accertare di cosa si tratta non appena sarà più vicino al Sole.

Il viaggio di C/2019 Q4

Inoltre, non ci risultano nel momento in cui scriviamo anomalie riguardanti l’oggetto, tali da farci fare le stesse domande che suscitò Oumuamua, tuttavia ci aspettiamo le solite fake news sul tema. Del resto di tempo a disposizione ne abbiamo ancora un po’.

Intanto possiamo seguirne il tragitto su siti come Orbital simulator. L’oggetto seguirebbe un percorso estremamente iperbolico. Il condizionale è d’obbligo, perché gli astronomi si tengono prudenti anche su questo aspetto. 

La velocità e il “comportamento” dell’oggetto fanno pensare effettivamente a una cometa più che a un asteroide. Quando sarà più vicino potremo studiarlo meglio, attraverso vari telescopi, come il Very large telescope cileno e il Gemini telescope situato nelle Hawaii. 

Entro la fine di quest’anno C/2019 Q4 dovrebbe avvicinarsi a Marte, mentre dopo l’avvicinamento al Sole dovrebbe essere osservabile ancora fino a gennaio 2021, prima che torni a inabissarsi nello Spazio interstellare.

Orbital simulator/Il tragitto del misterioso oggetto interstellare.

Foto di copertina: ASI (Agenzia spaziale italiana)/Il misterioso oggetto «C/2019 Q4» in avvicinamento. Ricostruzione grafica.

Sullo stesso tema: