Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

L’Isis rivendica l’attacco ai militari italiani in Iraq. L’anticipazione del «Site Intel Group»

Nel testo si rivendicano le ferite lasciate alle Forze della coalizione dei crociati

A riportare la notizia, per primo, è il Site, acronimo di Search for International Terrorist Entities. Si tratta di un’organizzazione che traccia l’attività in rete di jihadisti e estremisti politici.


Sono stati loro a rintracciare un comunicato dell’Isis in cui viene rivendicato l’attacco ai soldati italiani avvenuto domenica 10 novembre a Kirkuk, in Iraq. Nel testo si rivendicano le ferite lasciate alle «Forze della coalizione dei crociati».


Fonte: Twitter | L’annuncio della rivendicazione

La fonte originaria è Amaq, l’agenzia che si occupa di diffondere i comunicati dell’Isis. Il testo integrale della rivendicazione:

Con il favore di Dio, l’esercito del Califfato ha preso di mira un veicolo 4×4 che trasportava membri della coalizione internazionale crociata e dell’antiterrorismo dei Peshmerga, nella zona di Qarajai, a nord della zona di Kafri (nel distretto di Kirkuk, ndr), con l’esplosione di un ordigno. Questo ha causato la distruzione del veicolo e il ferimento di 4 crociati e di 4 apostati

Continua a leggere su Open

Leggi anche: