Foggia, paura nel centro storico: bomba davanti a un ristorante, ferita un’anziana

Il titolare del ristorante “Poseidon” finito nel mirino ha dichiarato di non aver «mai ricevuto minacce»

Una bomba nel centro storico di Foggia. L’ordigno rudimentale è stato piazzato e fatto esplodere la scorsa notte davanti al ristorante friggitoria “Poseidon Sea Food”, nel cuore della città. Il boato è stato così violento da esser sentito in tutta la città. La deflagrazione ha sventrato la saracinesca e causato danni agli arredi interni. Sono stati danneggiati tavolini e sedie del locale.

Una donna 67enne è rimasta ferita lievemente all’occhio da alcune schegge dei vetri delle finestre della sua abitazione rotti dall’esplosione. La donna, che abita di fronte al locale, è stata medicata e le sue ferite sono state giudicate guaribili in sette giorni. In seguito all’esplosione sono andati in frantumi i vetri di una decina di abitazioni e una parte del marciapiede antistante il ristorante è stata divelta.

Sul luogo dell’esplosione sono intervenuti i vigili del fuoco e la polizia scientifica per i rilievi del caso e per l’acquisizione delle immagini registrate dalle telecamere di sicurezza del locale. Il titolare del ristorante “Poseidon” ha dichiarato di non aver «mai ricevuto minacce».

Secondo le prime stime dello stesso ristoratore, un imprenditore foggiano che ha numerose attività commerciali in città, i danni al ristorante ammonterebbero a circa 100mila euro.

Leggi anche: