L’endorsement di Allevi a Greta: «Sui social ero scettico, ma poi è arrivato il suo movimento ambientalista»

Il musicista ha rivelato di essersi appassionato ai social grazie al movimento ambientalista

Greta Thunberg, l’attivista sedicenne che ha deciso di lasciare la scuola per dedicarsi alla lotta al cambiamento climatico, ha ispirato molti a fare lo stesso.


Tanti i giovani che hanno deciso di seguire il suo esempio, manifestando per chiedere ai governi di agire per salvare il pianeta. La paladina svedese ha conquistato anche gli adulti, facendoli interessare non solo all’ambiente, ma anche al mondo dei social media.

«I social? Io ne avevo un’idea un po’ scettica, finché è arrivata Greta e tutto il movimento ambientalista». A dirlo è il compositore Giovanni Allevi, che intervistato da Adnkronos sull’uscita del suo nuovo album Hope ha raccontato il suo rapporto con i social.

«Ho capito che questi ragazzi sono fortissimi, lungimiranti, riescono a comunicare a livello planetario, condividono valori straordinari come il rispetto per la natura, l’ecologia», ha detto Allevi.

«Quindi – spiega il musicista – benvengano i social, assolutamente. Poi magari io non sono bravo, sono anzi un po’ ‘asociale’, ma devo dire che in questi ultimi tempi ho capito che i giovani sono meglio di noi, e su questa forma comunicativa mi sono ricreduto».

Leggi anche: