Tv, al via il bonus di 50 euro per l’acquisto del nuovo apparecchio o decoder per adeguarsi

L’adeguamento riguarda diciotto milioni di famiglie. Il bonus sarà disponibile solo per i redditi Isee fino a 20mila euro

Nuovo digitale, nuovo televisore: l’Italia passa dallo standard di trasmissione DVB T1 al DVB T2, ma solo i televisori venduti dopo il primo gennaio 2017 sono sicuramente settati per il nuovo standard.

Diciotto milioni di famiglie dovranno dunque munirsi di decoder o comprare direttamente un apparecchio nuovo: per quelle con reddito Isee fino a 20 mila euro è stato previsto un bonus dal ministero dello Sviluppo economico.

Il «bonus tv» da 50 euro sarà praticato direttamente dal venditore e durerà tre anni, fino al 31 dicembre 2022. I finanziamenti sono frutto della legge di Bilancio 2019, che ha predisposto 150 milioni di euro «per accompagnare il processo di trasformazione digitale del settore tv».

Il passaggio da DVB T1  al DVB T2, oltre a fare spazio alle frequenze 5G, migliorerà del 30% il bit rate dei video trasmessi e, di conseguenza, la qualità complessiva dell’immagine.

Sullo stessa tema: