Vaccini, l’Agenzia del Farmaco chiarisce: nessun allarme contaminazione di lattice

L’AIFA rassicura: avviso che riguarda solo gli allergici al lattice

Nessuna contaminazione di lattice nei vaccini antinfluenzali. Lo chiarisce nella serata del 19 novembre l’AIFA, l’Agenzia Italiana del Farmaco. Il malinteso era nato dopo una comunicazione dell’agenzia che avvertiva sul fatto che nei componenti delle siringhe pre-riempite o degli applicatori nasali di sette vaccini antinfluenzali ci sarebbero potute essere tracce di lattice.

L’avviso, che riguardava i prodotti di tre aziende farmaceutiche per la stagione 2019-2020, riguardava però solo le persone allergiche al lattice. «L’avviso pubblicato da AIFA riguarda solo il confezionamento dei vaccini antinfluenzali a tutela di coloro che presentano allergie a tale sostanza. Ciò per consentire anche ai soggetti allergici una adeguata vaccinazione informandoli sui prodotti latex-free. Nessuna contaminazione dunque nei vaccini antinfluenzali» ha fatto sapere l’agenzia.

A queste persone l’AIFA consiglia quindi di consultare il medico di base prima di procedere alle vaccinazioni antinfluenzale, escludendo qualsiasi pericolo per chi non sia allergico al lattice.

Leggi anche: