Inchiesta Open, Faraone: «Non ho carte di credito della Fondazione». E mostra la sua – Il video

Il capogruppo in Senato di Italia Viva sostiene che non ci siano carte di credito della fondazione in mano a parlamentari renziani

Mentre continuano le perquisizione della Guardia di Finanza nell’ambito dell’inchiesta della procura di Firenze sulla fondazione Open
il capogruppo di Italia Viva in Senato Davide Faraone ha chiesto alla presidente Casellati un dibattito in aula sul finanziamento ai partiti: «Matteo Renzi vuole intervenire in aula».

E sulle somme raccolte negli anni dalla fondazione Open ha commentato: «Noi per la Leopolda abbiamo scelto da sempre un metodo di finanziamento trasparente. 6 milioni in sei anni sono troppi? Lei mi sta chiedendo un giudizio politico, ma non c’è nulla di penale», commenta il senatore che sostiene che non ci siano carte di credito della fondazione in mano a parlamentari renziani. E poi mostra la sua: «Io ne ho una ed è questa: è mia».

Leggi anche: