Omicidio Sacchi, i sospetti della famiglia su tre amici di Luca

Il nodo principale delle indagini riguarda proprio la trattativa per la droga che avrebbe portato alla morte del giovane. I tre amici di Luca potrebbero avere delle risposte

Mentre si stringe il cerchio sulla fidanzata di Luca Sacchi, Anastasia, che presto potrebbe finire nel registro degli indagati, sembra aprirsi un nuovo filone nella vicenda che ha portato alla morte del 24enne romano.

Alle indagini dei pm, si affiancano quelle difensive degli avvocati della famiglia di Luca. In particolare i sospetti si concentrerebbero su tre conoscenti del giovane che sarebbero stati sentiti dai legali della famiglia.

Secondo quanto riporta l’edizione romana di Repubblica, i tre sarebbero arrivati davanti al pub John Cabot subito dopo la sparatoria, poi sarebbero stati visiti in ospedale. Ma non risulterebbero tra i testimoni sentiti dagli inquirenti, soprattutto nessuno sembra averli visti nel pub la sera della morte di Sacchi.

Perché quei tre giovani sono piombati sul luogo della sparatoria? Che legami avevano con Luca Sacchi? Hanno un ruolo nella trattativa? Sono le domande a cui stanno cercando di rispondere i legali della famiglia Sacchi.

Il nodo principale delle indagini riguarda proprio la trattativa per la droga che avrebbe portato alla morte del giovane. I tre amici di Luca potrebbero avere delle risposte.

Leggi anche: