Inghilterra, nasce il primo bambino con due mamme biologiche

Una mamma è rimasta incinta, l’altra ha partorito Otis

È nato il primo bambino al mondo con il DNA di due donne. Il suo nome è Otis, è nato in Inghilterra due mesi fa dopo che l’embrione inizialmente incubato da Donna Francis-Smith è stato trapiantato nell’utero di Jasmine, sua moglie.

Questa procedura di «maternità condivisa» alla Clinica Femminile di Londra ha utilizzato la tecnologia di Alcova, una ditta svizzera che si occupa di fertilità. Si chiama «fecondazione in vivo». «Ci ha unite emotivamente», ha commentato Jasmine, «Ora siamo una vera famiglia».

La tecnologia si basa su un sistema per il quale gli ovuli della madre biologica vengono posizionati in una piccola capsula che viene a sua volta piazzata nel suo ventre, dove vengono incubati. Successivamente, gli ovuli vengono rimossi dall’utero e inserite in quello dell’altra madre.

Le due donne, di 28 e 33 anni, si dicono molto soddisfatte della gravidanza, durante la quale si sono sentite «uguali». La coppia si è incontrata online nel 2014: Donna è stata 11 anni nell’esercito inglese mentre Jasmine lavora come assistente di un dentista.

«Ci sono moltissime coppie dello stesso sesso nelle quali una persona fa tutto il lavoro: rimane incinta e partorisce, mentre con questo metodo siamo entrambe coinvolte in modo massiccio», ha commentato Jasmine in un’intervista al Telegraph.

Leggi anche: