Mes, Gualtieri contro la Lega: «Fanno demagogia: è la prova che vogliono uscire dall’euro» – Video

Il ministro dell’Economia ha parlato al termine dell’Ecofin, accusando i sovranisti di essere «nemici dell’Italia»

«Vorrei svelare questa sorpresa: il Mes siamo noi che ci sediamo al tavolo a discuterne», Il ministro dell’Economia Roberto Gualtieri ha risposto alle domande dei giornalisti al termine dell’Ecofin, la riunione del Consiglio europeo di Economia e Finanza, rimandando indietro le accuse di chi parla del Mes come una specie di «spectre».


«Nella sede del consiglio c’erano tutti i ministri delle Finanze degli Stati membri, c’era Paolo Gentiloni, la Bce. Il tavolo era presieduto da Mario Centeno e Nicola Giammarioli», ha continuato Gualtieri.

Il ministro si è dunque detto stupito delle polemiche dei sovranisti: «Non si può prendere decisione se non all’unanimità o con una maggioranza che dà all’Italia potere di veto. Se c’è un eccesso di potere del Mes è un eccesso di potere degli Stati che hanno potere di veto».

«Questa demagogia sul Mes non è altro che la dimostrazione della volontà della Lega di uscire dall’Euro», ha affermato, riferendosi alle polemiche anti-Mes portate avanti da Matteo Salvini e dal suo partito.

«Borghi e Salvini nemici dell’Italia»

«È noto che Borghi e la Lega sono per l’uscita dall’euro, e quindi si confermano nemici degli interessi dell’Italia, della tutela dei risparmi», ha insistito il ministro dell’Economia.

«Salvini ha alzato le tasse, riuscendo anche ad aumentare il debito pubblico», ha aggiunto.

Leggi anche: