Cop 25, le parole di Greta Thunberg a Madrid: «Le emergenze climatiche hanno conseguenze già oggi»

L’attivista svedese è sbarcata a Madrid dopo un viaggio in catamarano iniziato sulla costa est degli Stati Uniti

Fridays for Future ha organizzato una conferenza a Madrid, durante la Cop 25. Mentre i rappresentanti dell’Onu si confrontavano sul cambiamento climatico, i ragazzi ispirati dalle protesta di Greta Thunberg hanno organizzato una conferenza parallela. Un evento a cui hanno voluto partecipare molti attivisti, tanto che la sala in cui si teneva è stata prima chiusa e poi riaperta solo ai giornalisti.

«Le emergenze climatiche non sono qualcosa che avranno un impatto sul futuro, che avranno effetto sui bambini nati oggi una volta adulti, hanno già effetto sulle persone che vivono oggi». Ha spiegato Greta, per poi passare la parola agli altri attivisti, provenienti da tutto il mondo: «Abbiamo il dovere di usare l’attenzione dei media per la nostra piattaforma e per far sentire la nostra voce».

Appena dopo quello di Greta, è arrivato l’intervento di un ragazzo proveniente dalla isole Marshall, un arcipelago nel mezzo dell’Oceano Pacifico dove vivono circa 50mila persone: «Ci hanno detto che per resistere dobbiamo adattarci, andare più in alto o che una soluzione che abbiamo è emigrare».

Le isole Marshall sono state la sede di diversi test atomici condotti dagli Stati Uniti. Negli scorsi mesi si è tornati a parlare di loro perché una cupola di cemento, usata per sigillare le scorie radioattive, si sta sgretolando a causa dell’innalzamento del livello del mare.

Leggi anche: