Madrid, Cop25. Greta Thunberg: «I politici cercano disperatamente di farci tacere»

«Alcune persone hanno paura del cambiamento e questo è ciò che i giovani portano», ha detto l’adolescente svedese arrivata a Madrid per il vertice sul clima

L’attivista svedese è arrivata questa mattina nella capitale spagnola dopo un aver impiegato 25 giorni per andare dagli Stati Uniti alla Spagna in barca.


«Sono una semplice attivista climatica, una piccola parte di un grande movimento», ha detto Greta Thunberg in conferenza stampa da Madrid.

La 16enne ha prima attraversato l’oceano su un catamarano e poi si è spostata da Lisbona a Madrid in treno.

Greta, arrivata per partecipare alla marcia sul clima insieme agli attivisti di “Fridays for future” e agli altri giovani presenti, ha denunciato che anche se ci sono mobilitazioni in tutto il mondo, questo finora «non si traduce in azioni concrete».

«Alcune persone hanno paura del cambiamento e questo è ciò che i giovani portano. I politici cercano disperatamente di farci tacere», ha aggiunto la sedicenne in un’affollatissima conferenza stampa.

«Spero onestamente – ha poi continuato, rispondendo a un’altra domanda- che questa Cop faccia qualcosa di concreto».

«C’è un’urgenza evidente nei confronti del cambiamento climatico, ma in questo momento non sembra che la gente lo capisca: faremo tutto il possibile per fare qualcosa di concreto e non essere più ignorati», ha dichiarato l’adolescente svedese.

Il viaggio a Madrid

L’attivista svedese ha deciso, una volta arrivata a Lisbona, di raggiungere Madrid in treno. Sebbene la Junta de Extremadura le avesse messo a disposizione un’auto elettrica e scartate le offerte più stravaganti (persino quella di percorrere a bordo di un asino i 600 chilometri che separano le due capitali iberiche), la ragazzina – che non viaggia in aereo per evitare emissioni di gas inquinanti- ha optato per un’altra soluzione.

Leggi anche: