Milano, scontro tra studenti all’Università Statale. Il rettore: «Condanno ogni atteggiamento intollerante»

Scontro tra i membri del gruppo Azione universitaria, intenti a distribuire volantini all’università, e alcuni gruppi antifascisti

All’Università Statale di Milano uno scontro tra studenti del gruppo di estrema destra Azione universitaria e degli studenti antifascisti ha sollecitato un intervento da parte del rettore Elio Franzini che ha ritenuto necessario difendere i valori dell’ateneo milanese.


«In riferimento ai momenti di tensione che si sono verificati in Statale, il rettore Franzini» – si legge nella nota diffusa dall’università – «richiama tutta la comunità studentesca, e in particolare coloro che si son assunti la delicata responsabilità della rappresentanza al rispetto delle regole di civile convivenza e alla adozione di modalità di relazione che garantiscano un clima sereno, inclusivo, condannando ogni atteggiamento intollerante, violento o atto a diffondere in Statale un clima di continua e sterile contrapposizione».

Gli studenti

L’episodio risale all’11 dicembre quando è avvenuto uno scontro tra i membri del gruppo Azione universitaria, intenti a distribuire foglietti informativi all’università, e dei gruppi antifascisti.

Alcuni esponenti di Azione universitaria hanno denunciato l’accaduto, insistendo con l’apostrofarlo come «un’aggressione ai loro danni». Infastiditi anche dall’intervento (sui social) di un docente a sostengo dei gruppi antifascisti, hanno sollecitato quindi l’intervento del Rettore.

+++ AGGRESSIONE BANCHETTO AU MILANO +++Questa mattina noi di Azione Universitaria Milano ci siamo ritrovati nella sede dell’Università degli Studi presso via Festa del Perdono, per effettuare, come di consueto, un banchetto informativo. Al termine della mattinata un gruppo composto da 45/50 facinorosi membri di alcuni collettivi universitari antifascisti, ci hanno aggredito verbalmente e fisicamente tentando di danneggiare il materiale presente e di rubare la nostra bandiera. Per fortuna nessuno di noi è rimasto ferito ma siamo stati costretti con la forza ad allontanarci dall’Università al grido :” Via via, fascisti e polizia”. L’università sarà sempre un luogo di libertà e di confronto di idee, non saranno questi “soggetti” a fermarci. #azione #universitaria #azioneuniversitaria #milano #liberta

Gepostet von Azione Universitaria Milano am Mittwoch, 11. Dezember 2019

Accuse respinte da parte degli studenti di Sinistra Universitaria, che sul loro account social hanno definito «vergognoso che ai fascisti venga dato spazio in questa maniera, per giunta protetti dalla mano della polizia».

«Per questo stamattina – continua il post – abbiamo ribadito, assieme a molti studenti e molte studentesse, che nessuno spazio deve essere lasciato a chi semina odio e intolleranza e che per loro non esiste agibilità politica nel nostro Ateneo, né ora né mai».

FUORI I FASCISTI DALL'UNIVERSITÀStamattina nella sede di Festa del Perdono un gruppo universitario fascista ha…

Gepostet von Sinistra Universitaria – UdU Statale am Mittwoch, 11. Dezember 2019

Leggi anche: