Minacce via social a Jasmine Cristallo, la referente delle Sardine calabresi passa alle denunce: «Siete adepti invasati»

«Sappiate che userò i vostri soldi per sostenere chi più detestate: una Ong!», dice lei

Annuncia battaglia Jasmine Cristallo, 38 anni, referente in Calabria del movimento delle Sardine che, dopo esser apparsa in tv a Stasera Italia su Rete4, ha ricevuto sui social minacce e insulti. 


A far scattare la decisione di denuncia è stata una frase fortemente intimidatoria nei confronti della figlia della donna: «Tu hai una figlia, stai attenta. Non vorrei che passi una storia come quella di Bibbiano».

«Attenzione – si legge ancora nel commento intimidatorio – a non pestare la coda del cane che dorme perché è pericoloso…Auguri per te e la tua famiglia ma attenzione sempre a tua figlia..». 

E così Cristallo ha deciso di denunciare l’accaduto sia presso le autorità competenti, sia sui social: «Questa sera (sabato, ndr) – scrive Cristallo su Facebook – l’ex radicale Capezzone replicando a me in diretta nazionale ha negato il clima d’odio che regna sui social…».  

«Abbiamo tutti il dovere di prendere posizione contro questa assurda deriva. Non mi fate paura: prima vi espongo qui e poi vi denuncio tutti e sappiate che userò i vostri soldi per sostenere chi più detestate: una Ong!», ha annunciato la donna, che si farà assistere dall’avvocata Cathy La Torre (recentemente insignita del titolo “Miglior avvocata pro bono d’Europa del 2019”, ndr) e dal team legale di “Odiare ti costa“. 

Leggi anche: