Violento terremoto nelle Filippine, diversi morti: le immagini durante la scossa di magnitudo 6,8 e i crolli registrati

I video impressionanti e le immagini raccolte sui social mostrano tutta la violenza della scossa e le conseguenze dei diversi crolli. Tra i morti anche un bimbo di 6 anni

Una violenta scossa di terremoto di magnitudo 6.8 ha colpito oggi il sud delle Filippine: lo riporta l’Istituto geofisico americano (Usgs) sul proprio sito. Il sisma è stato localizzato a 5 km a sudest di Magsaysay, nella provincia di Davao del Sur, ad una profondità di 28,2 km. Le immagini raccolte sui social mostrano tutta la violenza della scossa e le conseguenze dei diversi crolli.

Il terremoto ha provocato il panico tra la popolazione e molte persone che in quel momento si trovavano nei centri commerciali, nelle loro case o in altri edifici si sono riversate in strada, hanno detto funzionari locali.

A questa prima forte scossa, riporta sempre l’Usgs, ne è seguita un’altra di magnitudo 5 che ha colpito una zona a qualche chilometro più a sud della regione di Davao del Sur ed è stata localizzata ad una profondità di 10,8 km.

Le vittime

Almeno 4 persone, tra cui un bimbo di 6 anni, sono morte: lo ha detto il sottosegretario Renato Solidum, secondo quanto riporta l’emittente tv GMA News. Solidum è anche il direttore dell’Istituto di vulcanologia e sismologia nazionale.

L’ufficio del presidente ha reso noto che al momento del sisma Rodrigo Duterte si trovava con sua figlia nella sua casa di Davao City, nella provincia colpita di Davao del Sur.

Lo sciame sismico

Altre 10 scosse di terremoto sono seguite dopo la prima. La magnitudo dei sismi successivi, registrati sempre nella stessa zona del Paese, oscilla tra 4.7 e 5.7

Leggi anche: