Maltempo in tutta Italia, un uomo è morto a Napoli schiacciato da un albero. Torna la paura per l’acqua alta a Venezia

Dalla Campania alla Sardegna, dal Lazio alla Toscana, dalla Liguria all’Umbria passando per Venezia. Il maltempo non dà tregua

A Napoli un uomo di 62 anni è morto schiacciato da un albero di grosse dimensioni. Un container, invece, è finito su un automezzo per la raccolta dei rifiuti: illeso l’autista, ricoverato in ospedale per lo shock. 

Automobilisti in panne, frane, alberi caduti, famiglie evacuate e persino un morto. Questo è il bilancio provvisorio dell’ondata di maltempo che si sta abbattendo su tutta Italia.

Campania

In provincia di Avellino, nel centro storico di San Martino Valle Caudina, ad esempio, il torrente sotterraneo ha “sollevato” la piazza principale del paese costringendo all’evacuazione di 300 persone.

A Francolise (Caserta), i pompieri hanno dovuto usare i battelli per arrivare alle abitazioni da evacuare. Una nuova colata di terra e pietra, invece, è caduta sulla statale Amalfitana provocando l’interruzione della viabilità in località Vettica, nel comune di Amalfi (Salerno). Amalfi, quindi, resta raggiungibile soltanto attraverso il valico di Chiunzi.

Ischia e Procida isolate a causa del mare in burrasca, mentre da Capri un solo traghetto è riuscito a partire alle 8 prima dello stop a tutte le linee. Le compagnie di navigazione non prevedono una ripresa rapida delle corse.

A Pozzuoli, l’approdo più vicino ad Ischia e Procida, diverse decine di persone attendono da ieri sera di imbarcarsi: sono isolani che tornano a casa per le feste e turisti che hanno scelto le isole per le vacanze natalizie. Situazioni simili ad Ischia Porto e Marina Grande, con numerosi passeggeri in attesa nelle stazioni marittime del primo mezzo in partenza.

Sondrio

A Forcola (Sondrio) una frana ha invaso la strada provinciale in località Sirta per circa 80 metri: ora c’è apprensione per il conducente di un furgone, l’unico che non è stato rintracciato dai soccorritori, e che quindi «non si può escludere possa essere rimasto sotto la frana», spiega il sindaco di Forcola Tiziano Bertolini.

Liguria

A Chiavari (Genova) una automobilista è rimasta lievemente ferita in un incidente stradale causato da una frana staccatasi da una collina e caduta sulla statale Aurelia, invadendo entrambe le corsie.

L’auto è transitata all’uscita della galleria mentre scendeva la frana ed è andata a sbattere contro la massa di fango e detriti. La donna è stata soccorsa dal 118 e portata in ospedale in codice giallo.

Sardegna

In Sardegna, invece, una nave mercantile, battente bandiera italiana, partita da Cagliari con un carico di caffè, ha urtato gli scogli rimanendo incagliata. Salvati i 12 membri dell’equipaggio.

Lazio

A Roma chiusi parchi, cimiteri e ville storiche per tutta la giornata di oggi. Lo ha disposto la sindaca Virginia Raggi.

Una forte mareggiata, intanto, sta sferzando il litorale romano: critica la situazione a Fregene sud dove l’acqua ha circondato le strutture balneari con il vento che a tratti supera i 100 km/h. Allagata la casa di un residente al Passo della Sentinella, nella zona abitata alla foce del Tevere, a Fiumicino. 

Toscana

Fermi i traghetti in partenza e in arrivo dall’isola d’Elba per le forti raffiche di Ponente. Nel comune di Pontassieve, a Firenze, è esondato il fiume Sieve. Straripato un torrente nel Pisano.

Veneto

A Venezia, invece, la marea si è fermata a 120 cm grazie all’effetto portato dal vento che è “ruotato” da Scirocco a Bora. Nel pomeriggio la situazione dovrebbe migliorare ma già domani è previsto un altro picco di marea a 140 centimetri.

Puglia

La Puglia è sferzata da trombe d’aria e nubifragi soprattutto sulle province di Bari e Lecce e con forti raffiche di vento a Brindisi e Taranto. A segnalarlo sono i tecnici di Coldiretti Puglia. 

Umbria

Pioggia e vento stanno interessando anche la provincia di Perugia con numerosi alberi caduti ma nessun problema grave alle persone.

Isole

Infine, cinque isole dell’arcipelago delle Eolie (Stromboli, Ginostra, Panarea, Alicudi e Filicudi) sono senza collegamenti da una settimana a causa delle pessime condizioni del mare. Anche domani e la vigilia di Natale i collegamenti sono a rischio.

Foto in copertina di repertorio

Leggi anche: