Virginia Raggi

Virginia RaggiOpen | Virginia Raggi è una politica italiana del M5s, ha ricoperto la carica di sindaca di Roma.

Con i 770.564 voti conquistati al ballottaggio il 19 giugno 2016 – lo sfidante era il Dem Roberto Giachetti -, Virginia Raggi è stata eletta prima cittadina di Roma. È stata la prima donna e anche la persona più giovane a ricoprire sia la carica di sindaco della Capitale, sia quella della città metropolitana. Poi, a un anno dalla sua elezione, Raggi ha dichiarato di voler lasciare il Campidoglio dopo il primo mandato. Così non è stato: con il sostegno di Beppe Grillo e di Giuseppe Conte, si è ricandidata per le elezioni comunali del 3 e del 4 ottobre.

Chi è Virginia Raggi?

Classe 1978, Virginia Raggi è cresciuta in zona Appio. Dopo la maturità scientifica, si è iscritta alla facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi Roma Tre. Ha iniziato la pratica da avvocato nello studio di Cesare Previti, ministro della Difesa nel primo governo Berlusconi, radiato dall’Ordine degli avvocati nel 2011 e condannato all’interdizione perpetua dai pubblici uffici nel processo del Lodo Mondadori. Nel 2006, Raggi ha conseguito l’iscrizione all’Ordine. Ha sposato il regista radiofonico Andrea Severini, con il quale si è trasferita in zona Ottavia e ha avuto un figlio.

Dal 2016 al Campidoglio, ha dovuto affrontare diverse grane

È nel nuovo quartiere che ha dato avvio al suo attivismo politico. Entrata a far parte del Movimento 5 stelle nel 2011, Virginia Raggi e il marito si sono candidati alle elezioni comunali del 2013 nella lista di Marcello De Vito. L’avvocata è diventata consigliera comunale ottenendo 1.525 preferenze. Dopo tre anni, in seguito alle dimissioni di Ignazio Marino, Raggi ha vinto le primarie online dei 5 stelle. Eletta al ballottaggio, anche grazie ai voti del centrodestra, la prima cittadina di Roma ha dovuto affrontare diverse grane giudiziarie. Sono stati archiviati i procedimenti a suo carico per le nomine di Romeo e Raineri, per l’aumento dei compensi del Campidoglio a Romeo e Marra, per una consulenza Asl e per abuso di ufficio nella vicenda del nuovo stadio della Roma. Assolta nel processo di rito immediato sulla nomina di Marra al dipartimento turismo del Campidoglio: Virginia Raggi era accusata di falso ideologico e abuso d’ufficio.

Temi correlati