Juve, Mandzukic vola in Qatar: tutto sbloccato. E Sarri parla di futuro e obiettivi

Il croato saluta: trova l’accordo con l’Al Duhail. L’allenatore fissa gli step di crescita della squadra

Dopo 4 anni e 31 gol, spesso dall’enorme peso specifico, Mario Mandzukic saluta la Juve, dalla quale si era virtualmente separato già dalla scorsa estate. Messo ai margini dal principio dell’avventura sarriana, ha accettato dopo alcune incomprensioni l’offerta dei qatarioti dell’Al Duhail, la squadra dell’amico Benatia. C’è la firma ufficiale su un contratto fino al 2021 per totali 12 milioni di euro.

Mandzukic lascia la Signora, Sarri prova a conquistarla dopo aver perso la finale di Supercoppa contro la Lazio, ma anche forte di un primato condiviso in serie A e un girone di Champion stravinto. L’ex Napoli ha un mantra: ‘Vincere e convincere, predominio sulle partite – dice Sarri ai microfondi di Sky Sport -. Finora lo abbiamo fatto solo a sprazzi. Rientra nella normalità. Non esiste il tutto e subito. La Champions? Deve essere un obiettivo, ma avendo la consapevolezza che ci sono dei rischi legati all’alta qualità degli avversari’.

Una battuta anche sul Napoli. Sarri lo ha involontariamente lasciato ostaggio della sua mano tattica? Risposta: ‘Non posso dirlo da 800 chilometri di distanza…’.

Foto di copertina Ansa