Berlino, sentiti spari da uno Starbucks vicino il Checkpoint Charlie. La polizia frena: «Nessuna conferma»

Isolata l’area attorno al locale rapinato, la polizia ha perquisito i palazzi della zona

È in corso un’imponente operazione della polizia di Berlino nel centro della città, dopo che si sarebbero sentiti spari durante una rapina in uno Starbubucks vicino il Checkpoint Charlie. Dopo alcune ore, la polizia ha chiarito però che sulla notizia degli spari, gli agenti «non hanno trovato per ora conferma». Né vi sarebbero indizi relativi a un qualche sospetto, si legge ancora. Le verifiche però continuano.

Testimoni avevano raccontato, secondo i media locali, di aver sentito rumore di spari. Con un ingente dispiegamento di forze, la polizia si era messa alla ricerca del presunto rapinatore in fuga, dopo aver isolato l’area attorno all’incrocio tra Friedrichstrasse e Kochstrasse. Alcuni agenti hanno perquiito gli edifici vicino al popolare caffè. Sul posto non sono arrivate ambulanze. Poco dopo l’inizio dell’operazione, la polizia di Berlino aveva già confermato che la situazione fosse «sotto controllo».