Dai tumori ai vaccini: le fake news sulla salute più virali del 2019

L’analisi è stata realizzata dalla Nbc News e mostra come i 50 articoli più virali hanno generato, da soli, circa 12 milioni di interazioni tra condivisioni, reazioni, commenti sul web, principalmente su Facebook

Un gruppo di medici sta nascondendo la cura per il cancro? Alcuni cibi come lo zenzero sono più efficaci della chemioterapia? I noodle precotti aumentano il rischio di tumori? Niente di tutto questo. Eppure sono le fake news sul tema salute più virali del 2019.


L’analisi è stata realizzata dalla Nbc News e mostra come i 50 articoli più virali hanno generato, da soli, circa 12 milioni di interazioni tra condivisioni, reazioni, commenti sul web, principalmente su Facebook.

L’articolo Cancer industry not looking for a cure; they’re too busy making money ha generato, per esempio 5,4 milioni di interazioni. Ed è stato condiviso soprattutto su Facebook nel gruppo Natural News.

Il cancro, fa notare sempre Nbc, è stato l’oggetto principale della disinformazione in rete. Spesso le ricerche sui tumori sono state correlate a quelle sulla marijuana.

Il dato è ancora più pericoloso se letto alla luce del fatto che, sempre secondo l’emittente americana, circa l’80% delle persone utilizza il web per cercare informazioni che riguardano la salute.

Per realizzare l’analisi la Nbc ha utilizzato l’applicazione BuzzSumo (che è uno strumento che analizza i contenuti pubblicati sui social network): sono stati presi in considerazione solo gli articoli che hanno generato almeno 25 mila click tra commenti, condivisioni e reazioni online.

«La disinformazione può avere come conseguenza l’abbassamento della copertura vaccinale sotto la soglia dell’immunità di gregge, così come può portare i genitori a prediligere cure alternative che possono rivelarsi pericolose», mette in guardia Nat Gyenes, ricercatrice dell’Università di Harvard.

Leggi anche: