Iraq, Kata’ib Hezbollah chiama a raccolta volontari per vendicare il generale Soleimani

Appello dell’organizzazione armata finalizzato a reclutare volontari per «operazioni di martirio» contro gli americani

Kyle Glan, cofondatore di Conflict News, sito specializzato in conflitti globali, ha scritto un tweet in cui sostiene che diversi canali Telegram affiliati a Kata’ib Hezbollah stanno lanciando un appello finalizzato a reclutare volontari per «operazioni di martirio» contro i «crociati», ovvero gli americani il cui raid ha causato l’uccisione del generale iraniano Qasem Soleimani.

Già in mattinata il leader del gruppo sciita libanese Hezbollah, Hassan Nasrallah, ha affermato che l’uccisione del comandante dei Pasdaran iraniani, Qasem Soleimani, nel raid Usa a Baghdad «deve essere vendicata».

«Portare a termine l’appropriata punizione per questo assassinio criminale sarà responsabilità di tutti i combattenti della resistenza nel mondo», ha detto Nasrallah in un comunicato.

Secondo lo stesso sito Conflict News, il Consiglio di sicurezza iraniano ha annunciato che «i criminali dovrebbero aspettarsi una dura vendetta al momento e nel luogo giusti».

In un altro tweet, è stata raccolta la posizione del comandante delle forze iraniane Quds: «Siate pazienti e vedrete i cadaveri degli americani in tutto il Medio Oriente».

Leggi anche: