Iran, continuano le proteste al grido di: «Morte all’America». A fuoco le bandiere di Usa e Israele – Le immagini

Il leader supremo, l’Ayatollah Ali Khamenei, ha annunciato tre giorni di lutto cittadino

Teheran, la capitale iraniana, manifesta e brucia bandiere statunitensi e israeliane, mentre migliaia di cittadini piangono in piazza la morte del generale Qassem Soleimani. A Baghdad, nella giornata di oggi, 4 gennaio, si sono svolti i suoi imponenti funerali.

Il leader supremo, l’Ayatollah Ali Khamenei, si è riunito insieme ad alcune persone in piazza Palestina, sempre nella capitale iraniana, e ha annunciato tre giorni di lutto cittadino, tra cartelli che invocano vendetta e donne che mostrano i ritratti di Soleimani e Khamenei, indossando abiti neri.

EPA/ABEDIN TAHERKENAREH
EPA/ABEDIN TAHERKENAREH
EPA/ABEDIN TAHERKENAREH

Un uomo con il volto coperto da una maschera si è arrampicato su un monumento di pietra con in mano bandiere americane e israeliane mentre altri gridavano «Morte all’America».

I resti di Soleimani dovrebbero tornare in Iran domani e nei giorni seguenti sono previste cerimonie ad Ahvaz, Teheran, Mashhad e Qom. Il generale ucciso dovrebbe essere sepolto martedì a Kerman, sua città natale.

EPA/ABEDIN TAHERKENAREH
EPA/ABEDIN TAHERKENAREH
EPA/ABEDIN TAHERKENAREH
EPA/ABEDIN TAHERKENAREH

Leggi anche: