Bonaccini Vs Borgonzoni: lo scontro (social) si fa sempre più duro. Lui le “rinfaccia” i 49 milioni

Armati di cinguettii, i due candidati alle regionali in Emilia Romagna si sfidano su Twitter

Per capire che manca poco, pochissimo, alla battaglia finale, non serve guardare il calendario, che segna -22 giorni, ma è sufficiente scorrere i profili Twitter dei due candidati principali alle elezioni regionali in Emilia Romagna.


Quello della leghista Lucia Borgonzoni pullula di post contro il Pd, mentre Stefano Bonaccini alterna foto di piazze emiliane e romagnole a qualche attacco all’avversaria. Ma lo sconto è diventato particolarmente duro nelle ultime ore, quando Borgonzoni ha attaccato Bonaccini per un post su Facebook.

«Sulla sua pagina il mio avversario del Pd sta chiedendo donazioni in denaro per finanziare i suoi giri elettorali…! Se ne vedono di cose strane, sempre più strane. Direi che la mia felpa è in tema. Ma io non vi chiedo nulla se non un augurio di buonanotte, grazie di esserci!», scrive Borgonzoni.

Un post condiviso anche da Matteo Salvini, con il commento: «Ma davvero il candidato del Pd si è messo a chiedere donazioni con un videoappello su Facebook?!?».

Il riferimento è a un video su Facebook in cui Bonaccini ha lanciato una raccolta fondi per sostenere la sua campagna.

Un invito che il candidato del centrosinistra rivendica in un nuovo post al vetriolo destinato a Borgonzoni, in cui le “rinfaccia” i 49 milioni di fondi della Lega.

«C’è chi chiede un contributo volontario per finanziare in modo trasparente la propria campagna elettorale. E c’è chi invece si finanzia in modo illecito sottraendo 49 milioni di euro agli italiani. Anche in questo siamo molto diversi, fa bene la mia avversaria a sottolinearlo». Uno a zero palla al centro?

Leggi anche: