Stamattina vertice Di Maio-Zingaretti per dare forma all’azione di governo, sperando in Bonaccini

Faccia a faccia per 45 minuti a Palazzo Chigi tra il leader del M5s e il segretario dem

Si sono incontrati, e non era previsto. Un vero e proprio vertice tra i leader delle due principali forze di governo. Ma certo sia Di Maio che Zingaretti avevano e hanno la necessità di rilanciare l’azione dell’esecutivo fin qui frammentaria e ondivaga. Era e resta chiaro che non si può andare avanti a dire solo che «il governo ha scongiurato l’aumento dell’Iva». Per questo il faccia a faccia si è reso necessario.


Come è andata? Ufficialmente conosciamo solo la nota congiunta dei due staff: «Oggi il capo politico del M5S Luigi Di Maio e il segretario del Pd Nicola Zingaretti hanno avuto un incontro a Palazzo Chigi. Al centro del colloquio, durato 45 minuti e svoltosi in un clima molto positivo e costruttivo, si è parlato della situazione politica generale ed è stato un primo confronto sul percorso da avviare per definire i prossimi obiettivi di governo».

Si noti la location dell’incontro, la più ufficiale possibile: anche se a Palazzo Chigi sia Di Maio sia Zingaretti sono ospiti. Chiaro l’intento di solennizzare il vertice. È altrettanto chiaro che ogni rilancio dell’azione di governo vola, o va a sbattere, sul risultato del voto del 26 gennaio in Emilia Romagna e Calabria.