Commissione Ue, via libera al “Green New Deal”. C’è un fondo di transizione ma i soldi non bastano

L’idea è diventare “climaticamente neutri” entro il 2050. Ma servirebbero il triplo degli investimenti

Ridurre il livello di emissioni per abbassare le temperature medie con l’idea di arrivare entro il 2050 a zero emissioni. Questo in sostanza il piano contenuto nel “Green New Deal” voluto dalla presidente della Commissione Ue, Ursula von der Leyen.

Per affiancare il progetto politico sono stati stanziati circa mille miliardi di euro, per un piano di sviluppo e un fondo di transizione. Ma la commissione sa già che per raggiungere l’obiettivo della neutralità climatica, di miliardi ne servirebbero tremila.

Von der Leyen si riunirà oggi, 14 gennaio, a Strasburgo con il suo team di lavoro, in concomitanza con la plenaria del Parlamento. Alle 15 comincia il dibattito in aula, poi in conferenza stampa verrà presentato il piano economico. Domani sempre il parlamento europeo dovrebbe approvare il progetto politico, per spiegarla in linea molto generale.

La presidente si era espressa già a dicembre sulla faccenda: l’obiettivo è ridurre del 40% le emissioni entro il 2030 e arrivare al 2050 con un continente a emissioni zero che porti sulla buona strada anche il resto del pianeta. C’è il no della Polonia, ma il resto dell’Unione sembra ormai convinta.

Gli esperti della Commissione europea hanno già fatto sapere che i fondi stanziati non sono sufficienti, ed è per questo che sono in programma tre riforme con le quali portare a termine il progetto.

La prima prevede una revisione delle regole sugli aiuti di Stato: saranno permessi solo i finanziamenti che entrano nell’ottica del Green New Deal, non saranno più sostenuti progetti che prevedono l’aumento delle emissioni.

Poi Gentiloni – commissario all’Economia – metterà mano al Patto di Stabilità per facilitare gli investimenti pubblici che abbiano attinenza con la politica sostenibile.

Infine, l’intenzione della Commissione è di far confluire nei progetti legati al Green New Deal fondi privati, attraverso una nuova Strategia per la stabilità finanziaria.

Leggi anche: