Milano, entro il 2030 stop al fumo all’aperto: il sindaco Sala annuncia la rivoluzione

«Subito o a breve alle fermate dell’autobus o durante le code per i nostri servizi non si fumerà»

«Entro il 2030 non permetteremo più di fumare all’aperto» e «subito o a breve alle fermate dell’autobus o durante le code per i nostri servizi non si fumerà». Ad annunciare la rivoluzione è il sindaco di Milano Giuseppe Sala, durante l’incontro con i cittadini nel quartiere Isola.

Il sindaco spiega che questo provvedimento è inserito all’interno del Regolamento Aria-Clima, che sarà discusso prossimamente dal Consiglio comunale e che spera sia approvato entro marzo.

Secondo i dati raccolti dall’Oms il fumo è la principale causa di morte evitabile al mondo. Le proiezioni ci dicono che entro il 2030 i decessi causati dal vizio di fumare raggiungeranno la quota di otto milioni l’anno. Da quando abbiamo cominciato a fumare le prime sigarette, sigari e pipe fino a oggi, il numero di morti dovuti al fumo si stima ammontare a un miliardo. 

In copertina il sindaco di Milano Giuseppe Sala incontra in piazza Segesta la stampa a margine della cerimonia in memoria di Giuseppe Pinelli l’anarchico ucciso nel corso delle indagini sulla strage di piazza Fontana, scoprono una targa in memoria della vittima, Milano, 11 dicembre 2019. ANSA / Matteo Bazzi

Leggi anche: