Terremoto in Turchia, scossa di magnitudo 6.8: sale a 20 il bilancio delle vittime – Foto e Video

Colpita la provincia di Elazig, a est del Paese

Sale a 20 il bilancio delle le vittime dopo la scossa di terremoto di magnitudo 6.8 che ha colpito stasera la Turchia, nella provincia turca di Elazig, nell’Anatolia orientale. Lo riferisce l’osservatorio sismologico di Kandilli a Istanbul, secondo cui il sisma è avvenuto a una profondità di 10 km. La protezione civile turca ha inviato squadre di soccorso sul campo.

La prima stima delle vittime arriva dal ministro dell’Interno dell’Interno di Ankara, Suleyman Soylu, che in un primo momento aveva assicurato l’assenza di morti, ma «solo edifici distrutti» e «due feriti».

Nel distretto di Sivrice, epicentro del sisma, «ci sono 4-5 edifici distrutti», mentre «nel centro di Elazig ci sono 10 edifici seriamente danneggiati. Diversi edifici sono danneggiati o distrutti anche nel distretto di Poturge», nella vicina provincia di Malatya, ha aggiunto Soylu.

Il ministro della Difesa Hulusi Akar ha confermato che al momento non ci sono notizie di vittime e che non risultano danni alle strutture militari nell’area. Secondo l’osservatorio sismologico di Kandilli a Istanbul, la scossa principale è stata registrata alle 20:55 locali (le 18:55 in Italia) e seguita da diverse altre scosse di assestamento, la più forte delle quali di magnitudo 6.5.

Leggi anche: