Il commento sessista del vicesindaco di Biella sulle elezioni in Emilia-Romagna

Poi è arrivata la replica: «Il post era goliardico, mi scuso se ha urtato la sensibilità di qualcuno»

«Vincere in Emilia è un po’ come quando vuoi tromb**i 20 ragazze nuove e, visto che non te la dà nessuna, ti accontenti dell’unica che ormai te la dà da anni», queste le parole del vicesindaco leghista di Biella (Piemonte) Giacomo Moscarola su Facebook. Parole che hanno subito scatenato la polemica in rete.

Sotto al post sono decine le critiche: «Goliardico? Era sessista, squallido, ignorante, becero, misogino, vecchio, ignorante e rozzo. Vatti a tromb**e un citofono», «Ciò che ha scritto è disgustoso, gravissimo e avvilente», «Imbarazzante» e «In un paese normale, le verrebbe chiesto di fare un passo indietro e di dimettersi».

Facebook | Il commento incriminato

Poi è arrivata la replica del vicesindaco, sempre su Facebook: «Questa mattina commentando il post sulle elezioni in Emilia ho fatto una battuta sulla vittoria del Pd. Ovviamente il post era goliardico, mi scuso se ha urtato la sensibilità di qualcuno».

Leggi anche: